BW&BF

lunedì 16 dicembre 2013

I love shopping a New York - Sophie Kinsella (2001)

 ATTENZIONE!!! Il libro di cui stiamo per parlare è il secondo della Serie di I love shopping. Se non avete letto il precedente, intitolato I love shopping, vi sconsigliamo di proseguire con la lettura del post.

"Okay. Niente panico. Niente panico. È solo questione di mantenere la calma, organizzarsi e decidere esattamente cosa portare. E poi sistemare tutto per benino nella valigia. Insomma, non sarà poi così difficile, no?"
Becky Bloomwood

TRAMA
La vita di Becky Bloomwood non potrebbe essere più rosea: ha un lavoro bellissimo come consulente finanziaria in un programma televisivo del mattino, un fidanzato meraviglioso, un'amica del cuore che è anche la sua co-inquilina e, soprattutto, ha fatto pace con la banca. O forse sì? In  effetti, quando Luke le propone di andare insieme a New York, dove lui sta per aprire la nuova filiale della sua azienda di PR, l'esistenza di Becky passa da un tenue rosa antico ad un deciso rosa Schiaparelli. D'altronde per una shopaholic come lei la Grande Mela sembra essere il paese delle meraviglie, con i suoi millemila negozi di abiti griffati.
Ma la sfortuna, abbondantemente aiutata da un tabloid inglese, ci mette lo zampino: la vera natura da cicala di Becky emerge e smentisce la sua apparenza da formica, facendole perdere il lavoro, gran parte dell'autostima e minando il suo rapporto con Luke.
Riuscirà di nuovo la nostra eroina a superare i propri problemi economici e sistemare tutto?

RECENSIONE
Anche questa volta la Kinsella riesce a dimostrarci quanto la cosiddetta chick-lit possa in realtà essere intelligente, con trovate degne dei migliori giallisti, e spassosissima, senza mai cadere né nel volgare né nel banale. Becky era già entrata nei nostri cuori nel capitolo precedente della saga, per cui partiamo già affezionati al suo personaggio, e fin dall'inizio sappiamo che ci farà battere forte il cuore quando si ficcherà in qualche pasticcio, ma anche che non mancherà di farci ridere a crepapelle in più di un'occasione.
Una piacevole parentesi all'estero che darà modo anche a noi lettori non anglosassoni di comprendere quanto siano differenti britannici ed americani. Ma anche quanto una borsa di Ralph Laurent faccia impazzire in ugual modo le ragazze di entrambe le nazionalità.

BW

Nella nostra libreria:
Sophie Kinsella
I love shopping a New York (Shopaholic Abroad)
ed. Oscar Mondadori
307 pag.
traduzione di Annamaria Raffo