BW&BF

domenica 10 novembre 2013

Il mugnaio urlante - Arto Paasilinna (1981)

"Non bestemmiare, Huttunen. In linea di massima, la tua mente non dovrebbe essere più squilibrata delle altre."
Gesù Cristo in croce

TRAMA
Il mugnaio Gunnar "Kunnari" Huttunen ha un bizzarro hobby: quando è molto felice o molto triste sale sul tetto del mulino e si mette ad ululare come un lupo. Ma agli abitanti del villaggio dove vive questa sua strana abitudine proprio non va giù; così decidono di rinchiuderlo in un manicomio, dal quale però Kunnari riesce ad evadere aiutato da Happola, un paziente che da quasi dieci anni si finge pazzo per non essere condannato per diserzione.
Questa evasione spaventa ancora di più gli abitanti del villaggio, che organizzano una vera e propria caccia all'"uomo-lupo", che durerà per tutta un'estate.

RECENSIONE
Rispetto al suo romanzo precedente, ne Il mugnaio urlante Paasilinna ci racconta una storia di quelle che lasciano l'amaro in bocca e fanno riflettere su certi valori della vita. La chiave di lettura è abbastanza chiara: se Huttunen rappresenta, insieme ai suoi amici, gli emarginati, tutti coloro che escono dagli schemi e si comportano diversamente, il villaggio rappresenta la crudeltà della società emarginante, che condanna senza riserve chi non le appartiene e non le obbedisce.
Kunnari è, come molti personaggi paasilinniani, un figlio della natura, che vive in simbiosi con essa. Non voglio svelarvi nulla, ma chi di voi conoscesse le tradizioni e la cultura ugro-finniche, non mancherà di trovare palesi riferimenti allo sciamanesimo ed alla mitologia.
Altro tema ricorrente a cui ho più volte accennato è quella della fuga, vero e proprio Leitmotiv dello scrittore di Kittilä; ma in questo romanzo l'autore ne introduce uno nuovo, sul quale incentrerà Il Figlio del Dio del Tuono, di cui vi parlerò più avanti: la religione. Huttunen, disperato per la sua condizione di "pazzo", come un novello Don Camillo si rivolge alla pala d'altare raffigurante Gesù in croce a cui chiede perchè è stato creato con questo handicap. E come avrete intuito dalla citazione, accade il miracolo e Gesù gli risponde.
O sarà forse l'ultima manifestazione della sua stessa pazzia?

BW

Nella nostra libreria:
Arto Paasilinna
Il mugnaio urlante (Ullvova mylläri)
ed. Iperborea
274 pag.
traduzione di Ernesto Boella