BW&BF

lunedì 6 gennaio 2014

Impero - Alberto Angela (2010)

"Il caldo è opprimente: se fuori non si respira, qui sembra di entrare in una fornace... dei pesanti colpi attraversano l'aria. Sono colpi poderosi, dal rimbombo metallico. Ci giriamo e davanti ai nostri occhi appare una scena dantesca: uomini sudati e seminudi sono riuniti in gruppi regolari; sopra le loro teste scorgiamo i pesanti martelli che si alzano per ricadere fragorosamente. Qui nascono i sesterzi che circolano nell'Impero."
Alberto Angela


RECENSIONE
Ideale seguito del riuscitissimo Una giornata nell'antica Roma, Impero riprende le cose esattamente da dove le avevamo lasciate. Se ricordate infatti, nel precedente libro Alberto Angela ci aveva accompagnato in uno splendido viaggio nel tempo per mostrarci come si vivesse quotidianamente nell'antica Roma. Avevamo così trascorso un'intera giornata, un martedì qualsiasi durante il regno di Traiano, e dalle prime luci dell'alba fino a notte inoltrata avevamo osservato come si svolgeva la vita nel 115 dopo Cristo e quali fossero le abitudini ed i piccoli gesti di tutti i giorni. 
Impero ricomincia questo meraviglioso itinerario nello spazio-tempo a partire esattamente dalla mattina successiva.
La formula è pressappoco la stessa, ma con una piccola variante; infatti, per capire meglio di cosa si tratta è necessario soffermarsi sul sottotitolo che porta la dicitura: "Viaggio nell'impero di Roma seguendo una moneta". Ed è così che veniamo catapultati all'interno della zecca nel preciso istante in cui viene coniato un sesterzio, una delle innumerevoli monete che escono ogni giorno da questo edificio, ma questa per noi sarà speciale perchè seguiremo tutto il suo percorso ed ogni volta che passerà di mano, noi ci sposteremo con essa compiendo in breve tempo un tragitto incredibile attraverso tutte le terre che allora erano sotto il dominio di Roma.
Avremo così la straordinaria opportunità di visitare gli insediamenti in Britannia, per poi recarci prima in una piccola cittadina chiamata Lutezia e che in seguito diverrà famosa col nome di Parigi, e successivamente nei pressi del Reno per assistere ai feroci combattimenti tra i legionari e le popolazioni barbariche che sconfinavano continuamente e poi ancora andremo in Spagna, ad Atene, nel Nordafrica fino ai confini orientali in Mesopotamia.
Come nel precedente volume, tutto questo è naturalmente un espediente per mostrarci le enormi differenze che sussistevano in un regno tanto vasto ed illustrarci anche alcune piccole storie di cittadini comuni facenti parte di quella che di fatto è stata, citando lo stesso Angela: "La prima, grande globalizzazione della storia".
I soliti bastian contrari (molto pochi in verità) che hanno attaccato l'opera accusano l'autore di scarsa originalità e spesso affermano che un libro di questo tipo non aggiunge nulla a quanto già non si sapesse prima. Ammesso che tutto questo sia vero io dico: E ALLORA? Francamente non vedo il problema. Forse non tutti hanno capito che questo, come altri lavori degli Angela, sono libri di un'importanza fondamentale in quanto hanno il potere di incuriosire anche chi mai si sognerebbe di affrontare materie del genere. Io trovo che la grande chiarezza e semplicità con la quale Alberto Angela illustra i temi presentati siano proprio il suo più grande merito: ovvero parlare di argomenti impegnativi e riuscire ad appassionare (facendosi capire) anche persone che magari non sono dotate di una cultura smisurata; il tutto senza stupidi snobismi. Eh sì perchè purtroppo, cari signori, a voi magari sembrerà strano ma non tutti hanno avuto la fortuna o le possibilità di studiare come e quanto avrebbero voluto. 
Pertanto io ribadisco che al di là di quello che può essere il giudizio su questo libro, bellissimo anche se io forse ho una leggera preferenza per il precedente, opere simili vadano solo che lodate perchè costituiscono un elemento preziosissimo contro il tremendo imbarbarimento culturale nel quale il nostro paese è sprofondato da diversi anni a questa parte.
E speriamo che gli Angela, padre e figlio, si conservino sempre in perfetta forma perchè abbiamo bisogno come il pane di personaggi così. Il resto sono chiacchiere, e basta.

BF


Nella nostra libreria:
Alberto Angela
Impero. Viaggio nell'Impero di Roma seguendo una moneta
ed. Rai Eri / Mondadori
506 pag.