BW&BF

mercoledì 15 gennaio 2014

Breve storia della mia vita - Stephen Hawking (2013)

"Per i miei colleghi sono semplicemente un fisico come un altro, ma per il pubblico più vasto sono forse diventato lo scienziato più famoso del mondo."
Stephen William Hawking
  
RECENSIONE
Approffittando dei supersconti di una libreria della mia città mi sono imbattuta nell'autobiografia di Stephen Hawking, intitolata (sulla falsariga del suo primo best seller) Breve storia della mia vita. Ora, sarò anche una ragazza "atipica"; ma i saldi son saldi, così non mi sono lasciata sfuggire quest'occasione (ad essere sincera ho fatto man bassa di libri!).
Conosco Hawking ovviamente già da tempo, non solo grazie a programmi di divulgazione scientifica, ma anche per le sue numerose apparizioni in programmi di altro genere che nulla hanno a che fare con il suo lavoro, dove ha sempre dimostrato di essere un uomo dotato anche di una grande autoironia.
Leggendo la sua autobiografia ho capito di non essermi sbagliata: più volte parla di episodi divertententi ricchi di geek humour, e non fa certo mistero del fatto che anche lui (ebbene sì!) da studente era un gran lavativo.
Naturalmente parlando della sua vita non si può tralasciare l'aspetto scientifico, e confesso che diversi punti ho dovuto leggerli più volte, per poi infine arrendermi. Ma trovo che questo libro sia assolutamente molto interessante, e persino chi non fosse interessato ad Hawking in quanto scienziato sicuramente rimarrà colpito dall'uomo che da un'enorme debolezza ha saputo ricavare il proprio punto di forza.

BW

Nella nostra libreria:
Stephen Hawking
Breve storia della mia vita (My Brief History)
ed. Mondadori
134 pag.
traduzione di Tullio Cannillo