BW&BF

lunedì 13 gennaio 2014

I love shopping in bianco - Sophie Kinsella (2002)

ATTENZIONE!!! Il libro di cui stiamo per parlare è il terzo della Serie di I love shopping. Se non avete letto il precedente, intitolato I love shopping a New York, vi sconsigliamo di proseguire con la lettura del post.

"Okay. Niente panico. Ce la posso fare. È assolutamente alla mia portata. È solo questione di spostarsi un po' verso sinistra, sollevare appena, e poi spingere con forza. Insomma, non sarà poi così difficile far entrare un mobile bar in un taxi, no?"
Becky Bloomwood

TRAMA
Nel capitolo precedente avevamo lasciato Becky con una proposta di andare a vivere insieme a New York da parte di Luke (o meglio: lui le aveva chiesto di diventare la sua personal shopper). Sì, perché finalmente Becky ha trovato il lavoro dei suoi sogni: fare la consulente personale presso il reparto donna di Barneys (ma non si tratta solo di scarpe e bei vestiti... siete completamente fuori strada!).
Da allora è passato un anno, un anno di convivenza in cui lei e Luke hanno imparato a conoscersi ed amarsi ancora di più (soprattutto lui ha tentato, invano, di contenere il numero di cose da lei acquistate).
È vero, stare lontani dai propri cari rende questa nuova vita d'oltreoceano un po' più triste. Ma la mancanza di Jane e Graham Bloomwod, i genitori di Becky, e di Suze, la sua migliore amica, viene compensata da nuove amicizie, come Danny, l'eccentrico e disoccupato stilista che vive al piano di sopra, Laurel, una delle clienti da Barneys, tanto brava nel suo lavoro quanto imbranata in fatto di fashion, e Michael, il socio in affari di Luke.
Insomma, come sempre tutto sembra andare bene, e quando Luke propone alla fidanzata di sposarlo, sembra andare ancora meglio.
Sembra: perché come sappiamo bene, nulla può essere semplice quando c'è di mezzo Becky Bloomwood, men che meno un matrimonio.

RECENSIONE
Se qualcuno di voi si è sposato, oppure ha aiutato degli amici nell'organizzazione del loro matrimonio, sa benissimo quanto sia difficile e complicato, anche se non si fanno le cose in grande e ci si limita a pochi invitati. Eppure nessun matrimonio può essere tanto intricato e tortuoso come quello ideato da Sophie Kinsella in questo suo terzo libro della serie I love shopping. La situazione rasenta il paradossale, ma allo stesso tempo è perfetta in ogni suo meccanismo e soprattutto è in pieno stile Becky Bloomwood.
Come al solito non voglio spoilerarvi nulla, ma vi giuro che io mai e poi mai sarei riuscita a districare la complicata matassa in cui la nostra (anti)eroina si va a cacciare. La soluzione all'enigma è degna della notissima compatriota della Kinsella, Agatha Christie, ma con quel pizzico rosa di humour e di ironia che è immancabile nei romanzi dell'autrice.
Un romanzo da leggere tutto d'un fiato, prendendo una pausa solo per ridere a crepapelle, che sconsiglio solamente in un caso: se state organizzando il vostro matrimonio, non leggetelo. Potrebbe venirvi un attacco di panico!

BW

Nella nostra libreria:
Sophie Kinsella
I love shopping in bianco (Shopaholic Ties the Knot)
ed. Oscar Mondadori
367 pag.
traduzione di Annamaria Raffo