BW&BF

mercoledì 29 gennaio 2014

Fisica quantistica della vita quotidiana - Piergiorgio Paterlini (2013)

"Scusami, sono di corsa"
(Romanzo nr. 2, "A chi lo dici")

RECENSIONE
Come se parlasse di un saggio, e non di un romanzo, questo post salta a pié pari la trama e parte subito dalla recensione. Ma Fisica quantistica della vita quotidiana non è un saggio, anzi!
Come suggerisce lo stesso sottotitolo, non è un romanzo, bensì "101 microromanzi" (fidatevi, sono proprio 101: li ho contati personalmente); ed è per questo motivo che è semplicemente impossibile scriverne la trama.
I quanti a cui fa riferimento il titolo sono, secondo la scienza che da loro prende il nome, "quantità discrete ed indivisibili di una certa grandezza"; in questo caso stanno ad indicare la microscopicità dei romanzi, a volte composti da una sola frase, a volte addirittura da ancora meno (ad esempio il romanzo intitolato "Non ti è ancora passata, eh?").
L'idea del libro è carina: numerose storie apparentemente scollegate tra loro (ma non sempre: spesso un sottilissimo filo conduttore ci porta da una all'altra), meticolosamente ordinate alfabeticamente a seconda del loro titolo. Forse però l'autore ha un po' esagerato: a mio modestissimo parere avrebbe dovuto ridurre il numero di romanzi, magari evitando che alcuni di essi fossero così ridotti meno che all'osso. Anche perché la caratteristica principale che li contraddistingue e che inizialmente rende il libro molto interessante alla lunga si rivela essere invece il suo più grande difetto, quasi tedioso: l'elemento sorpresa.
I capitoli infatti, lunghi (si fa per dire) o brevi che siano hanno tutti un colpo di scena che ribalta totalmente l'idea iniziale che ci eravamo fatti della situazione, e se all'inizio la trovata stuzzica il lettore dopo un po' si sa già che nulla è ciò che appare, e si intuisce in partenza come terminerà il romanzo di turno.
Fisica quantistica della vita quotidiana è comunque un libro che definirei "carino", senza infamia e senza lode, che si legge in un'oretta e che sicuramente non fa venire il mal di testa per la troppa concentrazione.
Se però posso muovere una critica, vista la brevità del libro (non solo come numero di pagine: dubito fortemente che per scriverlo Paterlini abbia dovuto spendere anni e anni di studio e di ricerca) anche il prezzo avrebbe dovuto essere un po' più quantistico: ai tempi della crisi, anche 13 euro possono risultare eccessivi.

BW

Nella nostra libreria:
Piergiorgio Paterlini
Fisica quantistica della vita quotidiana. 101 microromanzi
ed. Einaudi
123 pag.