BW&BF

venerdì 21 febbraio 2014

La signora dei funerali - Madeleine Wickham (1998)

"<<A proposito, Johnny vuole che gli telefoni. É molto urgente.>> [...]
<<Cosa succede questa volta?>>
<<Non lo so [...] Non ha voluto dirmelo. Qualcosa di importante, immagino.>>
<<Un funerale?>>"
Zara e Fleur Daxeny

TRAMA
La quarantenne ed affascinante Fleur è una mamma single, e come ripete a sua figlia Zara: "La retta della scuola non piove dal cielo". Così ha trovato e perfezionato un modo efficace per garantire a sè e a Zara una vita di agi e benessere, per quanto temporanea.
Si è specializzata infatti nell'arte di imbucarsi a funerali, rigorosamente di ricche donne, durante i quali conosce ed ammalia i vedovi; nei mesi successivi si premura di utilizzare al meglio le loro carte di credito, per passare poi al funerale successivo.
Quando muore Emily Favour sembra che la storia sia destinata a ripetersi; ma di certo Fleur non si aspettava che, oltre al vedovo Richard, nel pacchetto fossero compresi anche la cognata Gillian, sorella della defunta Emily, la figlia Philippa ed il figlio Anthony, coetaneo di Zara.
Le cose paiono complicarsi, e qualcosa potrebbe andare non proprio secondo i piani di Fleur...

RECENSIONE
La signora dei funerali è una delle prime opere della Wickham, ed un po' si sente. Lo stile è già il suo, ma ancora deve consolidarsi e diventare immediatamente riconoscibile a livello universale. Accadrà appena due anni dopo, grazie alla fortunata serie pubblicata sotto lo pseudonimo di Sophie Kinsella I love shopping.
In questo romanzo ancora l'autrice britannica non aveva perfezionato la sua straordinaria capacità di caratterizzare i personaggi, che ancora risultano un po' incerti e non del tutto convincenti.
La stessa protagonista, Fleur, non riesce a conquistare completamente il cuore del lettore, probabilmente a causa della sua scelta di vita per molti non condivisibile. Ma ciononostante rimane ugualmente un libro gradevole, sia per chi ancora non conosce la Wickham, sia per chi invece si è già innamorato delle altre eroine che popolano i suoi romanzi.
Di sicuro non è l'opera meglio riuscita della scrittrice londinese ma è comunque un libro piacevole e leggero, ideale per un weekend o in ogni modo per svagarsi un po'.

BW

Nella nostra libreria:
Madeleine Wickham
La signora dei funerali (The Gatecrasher)
ed. Oscar Mondadori
285 pag.
traduzione di Nicoletta Lamberti