BW&BF

mercoledì 18 giugno 2014

La compagna di scuola - Madeleine Wickham (2000)

"La cameriera posò con gesti esperti i cocktail sui sottobicchieri, aggiunse un piattino d'argento colmo di mandorle salate e piazzò discretamente sul lato del tavolo il conto, nascosto dentro una cartellina di pelle verde. Candice la guardò di nuovo, frugando nella memoria. Conosceva quella rgazza. Ne era sicura. Ma dove l'aveva incontrata?"
Madeleine Wickham

TRAMA
È bello quando delle colleghe si trasformano in amiche: ed è esattamente quanto è accaduto a Maggie, Roxanne e Candice. Le tre ragazze, tutte sulla trentina, lavorano come giornaliste presso la rivista "Londoner", di cui Maggie è la direttrice.
Le amiche si ritrovano abitualmente fuori dall'ufficio per bere un po' e spettegolare, e magari dimenticare per un attimo le preoccupazioni ed il tran-tran quotidiano: Maggie vorrebbe scordarsi del fatto che a breve partorirà un bambino per cui non si sente assolutamente preparata; Roxanne ne approfitta per sparlare di Mister Sposato con Figli, l'uomo di cui è innamorata e che non riesce a lasciare; ed infine Candice, perennemente afflitta da sensi di colpa a causa del padre, tenta di espiare le proprie (inesistenti) colpe facendo beneficenza in maniera spropositata e ricoprendo le amiche di regali.
Una sera come tante il trio si ritrova quindi nel solito bar per godersi i meritati cocktails, quando Candice nota una nuova cameriera: si tratta di Heather Trelawney, una ragazza che frequentava la sua stessa scuola, e verso la quale si sente terribilmente in colpa. Il padre di Candice, infatti, in passato aveva mandato sul lastrico diverse persone a causa dei suoi investimenti sbagliati, tra cui il padre della ragazza, che per questo ha dovuto rinunciare ad un'istruzione d'eccellenza ed ora, anziché la giornalista, si trova a servire bevande e pulire tavolini.
D'impulso, Candice offre un posto e, soprattutto, la sua amicizia a Heather. In questo modo le cose si sistemeranno, giusto?

RECENSIONE
Carino, anche se non all'altezza della migliore Wickham. La compagna di scuola, sesto romanzo dell'autrice londinese, fa sorridere, ma risulta un filo scontatino. Sicuramente in parte ha sofferto del fatto che lo stesso anno l'alter ego della scrittrice, Sophie Kinsella, ha pubblicato il libro che l'ha incoronata "Regina della chick lit" in tutto il mondo, ovvero il primo capitolo della fortunatissima serie I love shopping, e considerando che il romanzo precedente era stato pubblicato appena un anno prima è più che comprensibile un po' di stanchezza. 
In fondo, in mezzo a dei giganti anche un uomo normale sembra un nano; e se anche ad un lettore "viziato" dallo humour e dalle trovate geniali della Wickham può sembrare meno brillante del solito, La compagna di scuola è comunque un libro tutt'altro che brutto, anzi, come ho già detto non mancherà di strapparvi qualche risata come d'abitudine.

BW

Nella nostra libreria:
Madeleine Wickham
La compagna di scuola (Cocktails for Three)
ed. Mondadori Numeri Primi
285 pag.
traduzione di Nicoletta Lamberti